8 Aprile, 2019 editor

DO YOU REMEMBER? David Bailey

DAVID BAILEY
Ha creato la cosiddetta Swinging London degli anni sessanta: una cultura basata sull’alta moda e sulla sciccheria della notorietà.
David fu elevato al rango di celebrità diventando il primo fotografo negli anni ’60/70 a diventare famoso.
Nel 1966 fu realizzato il film Blow up di Michelangelo Antonioni. Argomento del film erano il lavoro e gli amori di un fotografo di moda londinese, il cui personaggio era ampiamente basato su Bailey.
Oltre che alla foto di moda, Bailey si è dedicato a copertine di dischi per musicisti come i Rolling Stones e Marianne Faithfull. Per quanto riguarda gli Italiani, ha realizzato la fotografia del 33 giri Strada Facendo di Claudio Baglioni, pubblicato nel 1981. Ha anche diretto molte pubblicità televisive e documentari.
Bailey si è sposato quattro volte: nel 1960 con Rosemary Bramble, nel 1965 con l’attrice Catherine Deneuve (dalla quale divorziò nel 1972), nel 1975 con la modella Marie Helvin e nel 1986 con la modella Catherine Dyer.
Nel 2001 gli è stato conferito dalla Regina l’Order of the British Empire.

Nel 1972 ho organizzato per Agnona, la ditta per cui lavoravo, un reportage fotografico in Peru con David Bailey, per fotografare una collezione realizzata esclusivamente con tessuti in lana di alpaca, nei luoghi di origine di questa fibra.  Il servizio fu pubblicato da English Vogue ed ebbe un gran successo tanto che fu ripubblicato da Vogue America

L’ esperienza di lavoro attraverso il Peru con questo grande fotografo fu per me, poco più che trentenne, entusiasmante.
Pochi anni dopo iniziai la mia ditta (1974) e nel 1979 rividi David Bailey che mi fece l’onore di fotografare uno dei capi della mia collezione.